A 80 ANNI MI IMPORTERA' ANCORA?

Ogni volta che mi trovo di fronte ad una decisione ed intuisco la strada giusta ma mi blocco.
Ogni volta che vorrei fare qualcosa ma la paura o i dubbi mi frenano (che poi di solito la paura è portata dal fatto che temo il giudizio degli altri, temo che mi possano deridere o criticare o abbandonare) mi chiedo:

Quando avrò ottant'anni, quando starò rivisitando la mia vita ormai serena per essere arrivata dove sarò a quell'età...

Che cosa penserò di quello che mi trovo a fare ora? 
Come valuterò la scelta che ho fatto se decidessi per questa o per l’altra? 

E soprattutto...

Mi importerà di quello che pensavano Tizio e Caio che magari a ottant'anni non saprò nemmeno più chi fossero, né loro sapranno chi fossi io?.

Ogni volta, soprattutto davanti a quest’ultima domanda, mi sembra di vedere la me stessa ormai avanti con gli anni, con i capelli grigi e la pelle anche, ma con un guizzo vivo e birichino nello sguardo, che mi osserva sorniona e mi fa l’occhiolino.

Mettermi davanti a questa immagine mi infonde sempre una profonda calma, perché mi mostra chiaramente che qualunque cosa accada la vita va avanti, che se arriverò alla vecchiaia tutto quello che ho fatto sarà comunque passato, le gioie così come i dolori e quello che resterà saranno solo le esperienze che ho vissuto. 

Sapendo questo, come posso avere paura di rischiare?

Come posso avere paura di vivere? 


Tratto dal mio libro IL GUSTO DELL'ANIMA:
IL GUSTO DELL'ANIMA di Georgia Briata
Questa è la storia, sotto forma di romanzo, di come ho realizzato il mio Sogno. 
Spero che le mie parole siano di conforto quando la fiducia vacilla, perché c'è qualcosa che ci spinge ad andare avanti anche quando sembra non avere più un senso: Il Sogno.
CLICCA qui e vai alla scheda del libro per acquistarlo o saperne di più


BASTA IL MARE di Georgia Briata
Una favola per adulti
che hanno bisogno
di imparare



Clicca QUI e vai alla pagina Facebook


Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

2 commenti:

  1. Ciao posso dirti per esperienza delle persone che ho accanto in primis la mia mamma che ha passato gli ottantanta che a quell'età di tutto ciò non importa nulla se non il vivere giorno per giorno.

    RispondiElimina
  2. appunto carolina....hanno raggiunto la consapevolezza e guardano indietro con simpatica ironia......presto toccherà a noi....

    RispondiElimina